• Decrease font size
  • Reset font size to default
  • Increase font size
Le sentenze del tribunale speciale I e II trimestre PDF Stampa E-mail

 

 

 

da A.N.P.I.

ANPI11

1928

Primo trimestre

(Da Aula IV – Tutti i processi del Tribunale Speciale fascista,
di A. Dal Pont, A. Leonetti, F. Maiello e L. Zocchi- ANPPIA)

Nota: Il 1928 fu un anno cruciale nella storia del Tribunale Speciale fascista. La macchina della repressione andò “a regime” in quell’anno: migliaia di antifascisti furono condannati in 158 sentenze. Per rendere più agevole la

consultazione di questi dati si è deciso di suddividerli in 4 files trimestrali.

Secondo trimestre – Terzo trimestre – Quarto trimestre

Sentenza n. 1 del 18-1-1928  Pres. Freri – Rel. Buccafurri

Un gruppo di giovani comunisti della provincia di Teramo produce e diffonde, nell’estate del 1926, stampa antifascista. (Propaganda sovversiva).

Zaccaria Alfredo, Teramo, di anni 18, sarto 2 4 -
Taddei Berardo, Teramo, di anni 17, barbiere 1 8 2
Di Antonio Berardo, Teramo, di anni 16, fabbro 1 8 -
De Paulis Emidio, Torricella (Te), di anni 22, sarto
assolto

Sentenza n. 2 del 20-1-1928  Pres. Freri – Rel. Lanari

La MVSN di Torino arresta e denuncia, nel giugno del 1927, due operai per diffusione dell’Unità clandestina. Il Tribunale è costretto a ordinare una istruttoria suppletiva per dare qualche consistenza alle prove a carico e condannare almeno uno dei due imputati. (Propaganda comunista).

Bricca Claudio, Torino 25-11-1806, falegname 2 11 -
Corona Carlo, Santhià (To) 24-5-1899, falegname
assolto

Sentenza n. 3 del 23-1-1928   Pres. Freri – Rel. Lanari

Nel luglio del 1927 il gruppo rionale fascista di Tiburtino, in Roma, arresta due antifascisti per propaganda sovversiva. Il Tribunale se la prende con la incapacità degli organi inquirenti e la reticenza dei testimoni. (Attività e propaganda sovversiva).

Bartolini Mario, Roma 23-8-1903, pastaio
assolto
Bianchi Umberto, Velletri (Roma) 18-7-1894, pastaio
assolto

Sentenza n. 4 del 31-1-1928 Pres. Freri -Rel. Buccafulrri

Nel novembre ‘26 vengono deferiti al Tribunale Speciale 23 comunisti ( tra i quali Togliatti) per avere partecipato il 12 ottobre 1924 a una riunione segreta e “armata”, tenutasi a Firenze. (Appartenenza al PCI, costituzione di bande armate, ammasso e detenzione di armi)

Cognome, nome, luogo e data di nascita, professione anni mesi giorni
Masieri Serafino, Rignano (Fi) 11-9-1880, falegname 10 - 15
Montelatici Otello, Firenze 18-2-1897, scultore 9 - 15
Olmi Sergio, Firenze 9-11-1901, scultore 4 - -
Masi Ernesta, Bagno Ripoli (Fi) 27-7-1893, sarta 2 - -
Neri Liborio, Portico (Fo) 8-5-1894, tranviere. 9 - 15
Montelatici Cesare, Firenze 9-3-1890, macellaio 6 - 15
Parentini Luigi, Pinocchia (Pi) 3-11-1892, commerciante 4 - -
Ceccuti Giulio, Casellina (Fi) 16-9-1898, orefice 5 - -
Casaglia Settimio, Chianciano (Si) 15-8-1894, guardafili 4 - -
Casaglia Settimio, Chianciano (Si) 15-8-1894, guardafili 4 - -
Falciani Emilio, S. Casciano (Fi) 24-1-1882, carbonaio
assolto
Rangeri Alfredo, Firenze 10-5-1875, trippaio
assolto
Frizzi Fosco, Firenze 15-8-1901, studente
assolto
Ugolini Ugo, Firenze 10-7-1883, rappresentante
assolto
Pampana Rodolfo, Pisa 13-4-1900, vetraio
assolto
Taddei Gino, Firenze 18-4-1882, meccanico
assolto
Rigacci Giuseppe, Coverciano (Fi) 10-5-1899, scultore
assolto
Damen Secondo, Monte S. Pietrangeli (Ap) 14-12-1893, pubblicista 12 - -
Bardi Orazio, Firenze 13-12-1898, meccanico 9 - -
Becchelli Ciro, Firenze 13-10-1881, calzolaio
assolto
Innocenti Quirino, Chianciano (Si) 22-2-1874, .calzolaio
assolto
Togliatti Palmiro 1, Genova 26-3-1893, pubblicista
stralci. latit.
Papucci Mario 1, Lastra a Signa (Fi) 21-1-1901, operaio
stralc.
Baldi Duilio 1, S. Fiorentino (Fi) 28-3-1888, operaio
stralc.

Sentenza n. 5 del 4-2-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

Un operaio di Cavenago Brianza viene arrestato nel novembre 1926 e processato come capo di una organizzazione sovversiva di cui non è accertata l’attività e non si conoscono i componenti. Il Tribunale ammette che l’accusa è stata montata dai RR.CC. (Cospirazione, propaganda sovversiva).

Tressoldi Beniamino, Cavenago (Mi), operaio
assolto

Sentenza n. 6 del 6-2-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

“Gli operai comunisti francesi stanno meglio degli operai fascisti italiani “, dice un operaio fiorentino nel maggio 1927, durante una discussione. (Propaganda sovversiva).

Masi Carlo, Campi Bisenzio (Fi) 23-4-1902, cappellaio 1 - -

Sentenza n. 7 del 13-2-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

I partecipanti a una riunione di dirigenti provinciali del PCI, tenutasi a Padova il 5 aprile 1926, vengono arrestati su segnalazione di uno sconosciuto “fiduciario della PS” e rilasciati dopo pochi mesi. Vengono nuovamente arrestati nel 1927 per essere processati in base alle leggi eccezionali. (Cospirazione e propaganda comunista).

Pratolongo Giordano, Trieste 22-2-1905, barista latitante
stralc.
Ongaro Antonio, Fiume II-10-1905, meccanico
stralc.
Savoldo Alessandro, Padova 13-9-1907, meccanico 7 6 -
Savoldo Mario, Padova 6-12-1904, operaio
assolto
Savoldo Alberto, Padova 25-2-1909, tornitore
assolto
Camporese Antonio, Padova 21-2-1906, meccanico 5 - -
Peloni Mario, Bologna II-9-1901, cameriere 12 - -
Zerbetto G. Battista, Padova 26-6-1906, elettricista
assolto
Foco Lorenzo, Padova 10-2-1901, rappresentante 14 - -
Contin Giulio, Padova II-11-1906, lattaio 7 6 -
Padoan Bruno, Venezia 16-11-1906, impiegato 9 10 10
Bertoli G. Battista, Venezia 1-9-1906, studente 7 6 -

Sentenza n. 8 del 5-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

Nel maggio 1927 il fascista Goldis accusa un conoscente di attività comunista. (Appartenenza al PCI, propaganda sovversiva).

Della Valle Carlo, Mezzomerico (No) 3-3-1881, guardia daziaria 1 - -

Sentenza n. 9 del 5-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

Un commerciante è sospettato di aver tenuto per due anni i collegamenti tra gli operai comunisti di alcune fabbriche romane. (Appartenenza al PCI).

Mazzocchi Giulio, Montecchio (Pg) 17-9-1910, abbacchiaro 2 6 -

Sentenza n. 10 del 17-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

Processo alla organizzazione comunista della Sicilia, della Calabria e della Basilicata, individuata nel settembre-ottobre 1926. Il Tribunale indica nella continua ed efficace azione di propaganda e di organizzazione tra i contadini, i giovani e i militari i delitti più gravi degli imputati. Tra essi alcuni dirigenti nazionali del PCI. (Associazione comunista, cospirazione, propaganda sovversiva, vilipendio delle istituzioni, offese al “duce”, sobillazione di militari ecc.).

Bosi Ilio, Ferrara 4-10-1903, impiegato 10 - -
Bresso Giovanni, Bolzaneto (Ge) 1-2-1902, meccanico 8 - -
Allegato Luigi, S. Severo (Fg) 8-4-1896, contadino 10 - -
Albanese Giovanni, Castrogiovanni (En) 17-S-1887, avvocato 7 - -
Zuccarello Benedetto, Catania 7-8-1896, avvocato 2 2 -
Verzì Arnaldo, Mistretta (Me) 7-6-1897, avvocato
assolto
Casalaina Sebastiano, Scardia (Ct) 12-2-1899, avvocato
assolto
Giudice Emanuele, Vittoria (Rg) 18-3-1905, calzolaio 3 6 -
Olivieri Salvatore, Catania 21-11-1905, calzolaio
assolto
Militello Giuseppe, Agira (En) 18-8-1898, fabbro
assolto
Buzza Gaetano, Valguarnera (En) 23-3-1893, fabbro
assolto
Vetri Pasquale, Geraci (Pa) 26-9-1903, studente 6 - -
Minacapelli Calogero, Piazza Armerina (En) 23-11-1895, meccan. 4 4 -
Fanales G. Battista, Caltagirone (Ct) 21-2-1900, medico 6 - -
Lo Presti Concetto, Catania 16-12-1903, industriale 4 4 -
Gulà Giuseppe, Nicosia (En) 29-10-1863, mugnaio
assolto
Lo Sardo Francesco, Naso (Me) 22-5-1871, avvocato 8 - -
Di Lena Ignazio, Naso (Me) 21-2-1903, geometra
assolto
Rossi Aldo, Firenze 30-1-1905, tipografo 3 - -
Ventura Michele, Giffone (Rc) 29-11-1903, legatore
assolto
Fiore Umberto, Messina 12-5-1896, giornalista 8 - -
Milinanni Antonio, Lecce 14-1-1890 sarto 7 - -
Bonelli Gino, Pescia (Pt) 28-7-1896, commerciante 7 - -
Azzaretto Vincenzo, Marsala (Tp) 9-3-1899, sarto 5 - -
Davi Francesco, Palermo 2-12-1901, meccanico 2 2 -
Luciano Eduardo, Palermo 22-10-1904, sarto 5 4 -
Giarrusso Giuseppe, Vizzini (Ct) 19-10-1907, calzolaio 1 9 20
Montalbano Giuseppe, S. Margherita (Ag) 10-6-1895, studente 2 2 -
Giglio Giuseppe, Catania 20-9-1897, calzolaio
assolto
Liga Gioacchino, Palermo 3-7-1901, ebanista 2 2 -
Lupo Nicolò, Pale.rmo 12-5-1905, ebanista
assolto
Travia Francesco, Palermo 18-2-1905, ebanista 2 2 -
Puglisi Ignazio, Palermo 11-5-1876, muratore 2 2 -
Fardella Simone, Termini l. (Pa) 23-2-1887, commerciante 6 - -
Chiappara Salvatore, Palermo 18-10-1890, bracciante 3 - -
Napoli Filippo, Palermo 14-12-1900, ebanista 3 - -
Rotondo Gaspare, Palermo 11-10-1906, ebanista 2 6 -
Lo Porto Francesco, Palermo 14-12-1902, ebanista 3 2 -
D’Agostino Giuseppe, Belmonte (Pa) 4-12-1899 3 - -
Gennari Egidio 1, Albano (Roma) 20-4-1876, professore
stralc.

Sentenza n. 11 del 20-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

L ‘8 luglio 1928, nel corso di una perquisizione in un capannone delle FFSS. la polizia rinviene materiale antifascista avvolto negli indumenti dell’imputato. (Appartenenza al PCI, propaganda sovversiva).

Sclandi Raffaele, Milano 4-5-1889, facchino 2 6 -

Sentenza n. 12 del 20-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

Un operaio dell’Alfa Romeo di Milano viene denunciato nel marzo 1927 per diffusione dell’Unità. (Appartenenza al PCI, propaganda sovversiva).

Vai Benedetto, Saluggia (Vc) 26-5-1890, operaio 5 - -

Sentenza n. 13 del 20-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

A Fagnano Olona, nella primavera del 1927, i carabinieri denunciano l’imputato quale diffusore di volantini antifascisti. (Associazione comunista, propaganda sovversiva).

Colombo Giuseppe, Fagnano (Va) 22-4-1900, candeggiatore 5 - -

Sentenza n. 14 del 21-3-1928 Pres. Freri – Rel. Lanari

Il 7 e 8 luglio 1927 l’Unità giunge per posta a molti cittadini di Gonzaga. Uno di essi la passa a tal Mantovani, “fascista della prima ora”, che lo denuncia. (Propaganda sovversiva).

Nosari Ottorino, Gonzaga (Mn) 7-7-1878, barbiere
assolto

Sentenza n. 15 del 21-3-1928   Pres. Freri – Rel. Lanari

Un comunista milanese, che nel giugno 1927 attende a S. Vittore la tradizione al confino, affida una lettera a un detenuto ed è denunciato unitamente alla destinataria del messaggio. (Organizzazione di associazione comunista, appartenenza alla medesima).

Bertoia Pierino, Milano 23-3-1906, tintore 5 - -
Orsini Maria, Milano 18-9-1905, cucitrice 2 6 -

Sentenza n. 16 del 24-3-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Vincenzo Baldazzi viene arrestato il 16 maggio 1927 per aver inviato 300 lire e un messaggio alla madre di Lucetti (vedi sentenza 20/27). (Appartenenza ad associazione antinazionale).

Baldazzi Vincenzo, Genzano (Roma) 25-10-1898, esercente 5 - -

Sentenza n. 17 del 24-3-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Imputato di diffusione di stampa comunista nel luglio 1927, in operaio di Sala Biellese si vede assolto perché il podestà afferma categoricamente che… al suo Paese non ci sono comunisti! (Cospirazione, propaganda comunista).

Felone Mario, Sala (Vc) 12-12-1898, lattoniere
assolto

Sentenza n. 18 del 24-3-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

I carabinieri di Asti perquisiscono nel giugno e luglio 1927 numerose case di “sospetti”. Presso il Ferrero rinvengono giornali comunisti, la tessera della CGL e volantini. (Appartenenza al PCI)

Ferrero Domenico, Montechiaro (At) 2-12-1896, operaio 5 - -

Sentenza n. 19 del 27-3-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

La polizia di Cagliari è in allarme, nell’estate del 1927, per la intensificata attività dei comunisti. Accerta che il Lai ha sostituito nella direzione del lavoro clandestino della città un compagno arrestato. (Associazione comunista, propaganda sovversiva).

Lai Giovanni, Pirri (Ca) 21-9-1904, commesso 7 6 -

Sentenza n. 20 del 27-3-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Un informatore segnala alla Questura di Savona i tre imputati come diffusori di stampa sindacale antifascista. (Associazione antinazionale, propaganda sovversiva)

Scarabelli Ferrante, S. Maria V. (Pv) 10-10-1881, operaio 2 2 -
Prato Giuseppe, Camerana (Cn) 7-10-1902, operaio 7 6 -
Odera Gaetano, Savona 31-3-1889, commesso 7 6 -

Sentenza n. 21 del 27-3-1928  Pres. Ciacci – Rel. Lanari

I carabinieri di Boves, nel giugno 1927, vanno a caso alla ricerca della organizzazione comunista locale. Nel corso di perquisizioni domiciliari rinvengono stampa clandestina. (Associazione comunista, propaganda sovversiva)

Pellegrino Modesto, Boves (Cn) 11-1-1892, muratore 2 6 15
Giubergia Carlo, Boves (Cn) 19-12-1886, cantoniere
assolto

Sentenza n. 22 del 30-3-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Nell’agosto 1927, in un cantiere delle FFSS nei pressi di Sgurgola, tre sorveglianti accusano il Maniccia di distribuire stampa sovversiva. Questi coinvolge gli accusatori che riescono a farsi scarcerare solo dopo alcuni mesi. (Propaganda sovversiva)

Maniccia Giuseppe, Sgurgola (Fr) 2-2-1878, operaio 2 4 -

Sentenza n. 23 del 30-3-1928  Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Arrestato il 1° maggio 1927 per diffusione di volantini antifascisti in una osteria di Trieste. (Appartenenza al PCI, propaganda sovversiva) .

Plegnik Francesco, Servola (Ts) 16-10-1900, bracciante 4 - -

Sentenza n. 24 del 30-3-1928  Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

La Questura di Roma, nel maggio 1927, va a caccia dei giovani che diffondono, nel popolare Campo de’ Fiori, stampa comunista. Solo attraverso perquisizioni vengono individuati quattro giovani. Il Tribunale stigmatizza la reticenza dei cittadini interrogati. (Ricostituzione del PCI, propaganda comunista, offese al “duce”).

Fedeli Giovanni, Roma 15-6-1908, fabbro 2 1 15
Galluzzi Gino, Roma 12-5-1909, commesso 1 7 15
Torbidoni Enrico, Roma 10-5-1908, tipografo 1 - -
Caselli Angelo, Roma 1-3.1909, materassaio

Le sentenze del Tribunale Speciale

1928

Secondo trimestre

(Da Aula IV – Tutti i processi del Tribunale Speciale fascista,
di A. Dal Pont, A. Leonetti, F. Maiello e L. Zocchi- ANPPIA)

Primo trimestre – Terzo trimestre – Quarto trimestre

Sentenza n. 25 del 3-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Dopo una serie di appostamenti, la Questura di Milano scopre, nel gennaio 1927, una attrezzatissima tipografia comunista in via Boscovich 23, presso la quale era anche custodito l’archivio del PCI relativo al 1923. l tre imputati erano impegnati nella impaginazione della Verità. (Associazione sovversiva, esercizio abusivo dell’arte tipografica).

Morellato Gino, Vicenza 24-6-1900, tipografo 7 - -
Grilli Giovanni, S. Alberto (Ra) 9-11-1903, ragioniere 7 - -
Ghini Umberto, Bologna 8-8-1904, impiegato 7 - -

Sentenza n. 26 del 3-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

La polizia livornese, nel novembre 1927, trova l’imputato in possesso di stampa comunista. (Appartenenza al PCI).

Antoni Ilio. Livorno 29-8-1905. barbiere
assolto

Sentenza 11. 27 del 6-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Accertata la riorganizzazione della federazione comunista di Milano, la Questura viene anche a sapere di una riunione di dirigenti, fissata per il 3 giugno 1927, nei pressi di via Marghera. Tre partecipanti vengono arrestati in un bar. (Ricostituzione del PCI, propaganda sovversiva).

Parodi Giovanni, Acqui (Al) 4-8-1889, meccanico 21 6 -
Vignocchi Arturo, Poggio Renatico (Fe) 1-12-1987, infermiere 14 - -
Spinelli Altiero, Roma 18-8-1907, studente 16 8 -

Sentenza n. 28 del 6-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

In Francia, dove era emigrato nel 1925, lo studente repubblicano Leopizzi, sotto lo pseudonimo di Elio Salentino, scrive articoli antifascisti per Il corriere degli italiani. Nel 1927 torna in Italia per il servizio militare ed è arrestato. (Propaganda antinazionale all’estero, propaganda sovversiva).

Leopizzi Renato, Parabita (Le) 19-7-1905, studente 6 11 -

Sentenza n. 29 del 12-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

I carabinieri di Genova arrestano, nel luglio 1927 , due operai sospettati di aver diffuso stampa comunista e socialista. (Associazione e propaganda sovversiva).

Campara Giuseppe, Campamarane (Ge) 19-5-1863, calzolaio 4 2 20
Casini Elisea, Mirandala (Ma) II-4-19.02, elettricista 8 5 -

Sentenza n. 30 del 12-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

L’ex segretario del Partito popolare di Bolzano viene trovato in possesso di un volantino separatista. (Istigazione al separatismo)

Kasslatter Antonio, Bolzano 13-6-1893, contadino
assolto

Sentenza n. 31 del 12-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Il 15 luglio 1927 la Ferrero cade nel tranello di una provocatrice torinese che si spaccia per moglie di un detenuto politico. Velio Spano, in procinto di essere liberato dal carcere, viene trattenuto e rinviato a giudizio perché in contatto con la Ferrero. (Associazione comunista, propaganda comunista).

Ferrero Felicita, Torino 31-12-1900, impiegata 6 - -
Spano Velio, Teulada (Ca) 15-1-1905, studente 5 6 -

Sentenza n. 32 del 12-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Nel settembre 1927 un emigrato torna in Italia dalla Francia. Perquisito alla frontiera, viene trovato in possesso di quattro lettere “sovversive” che il fratello gli ha scritto da Padova e di alcuni giornali francesi. (Diffusione di notizie false, propaganda sovversiva).

Dall’Armi Aldo, Padova 4-5-1908, manovale - 2 15
Dall’Armi Vittorio, Montecalida (Pd) 20-6-1903, fattorino 2 5 -

Sentenza n. 33 del 14-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

La polizia di Terni nel settembre 1927 opera numerose perquisizioni domiciliari. In casa dei due imputati trova materiale “sospetto”. (Associazione comunista).

Lello Pietro, Termini I. (Pa) 27-2-1898, intagliatore
assolto
Ciceroni Guido, Temi 21-12-1904, calderaio
assolto

Sentenza n. 34 del 14-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Un tal Corea, spia della polizia, riesce a individuare due attivisti comunisti genovesi e li fa arrestare nell’aprile 1927, insieme al Manfredi che con essi talvolta s’incontrava. (Associazione antinazionale, propaganda sovversiva).

Fossati Gerolamo, Gavi (Al) 20-3-1906, panettiere 5 - -
Bonzano Alfredo, Gavi (Al) 24-1-1904, panettiere 6 - -
Manfredi Vittorio, Villa Minozzo (Re) 2-2-1907, stuccatore
assolto

Sentenza n. 35 del 17-4-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

Nel luglio 1927 la polizia milanese individua in un cantiere un centro di diffusione di stampa comunista. (Associazione comunista, propaganda sovversiva).

Beltramini Carlo, Milano 13-10-1886, muratore 1 - -
Bruneri Oreste*, Corte Cortesi (Cr) 19-3-1894, muratore
stralciato
Moneta Ambrogio, Milano 15-9-1875 5 - -

*Latitante.

Sentenza n. 36 del 17-4-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

La Questura di Trieste opera su indicazione di delatori alcune perquisizioni domiciliari nel luglio 1927. In casa del Nissi si trovano due tessere della CGL e un elenco in cifra. (Ricostituzione del PCI e della CGL).

Nissi Leonardo, Fasano (Br) 13-11-1900, bracciante 5 - -

Sentenza n. 37 del 20-4-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

Nello stabilimento “Isotta Fraschini” di Milano confidenti della polizia ricercano i diffusori di stampa antifascista. Nel luglio 1927 fanno arrestare tre operai. (Associazione comunista, propaganda sovversiva).

Zeppa Vincenzo, Fubine (Al) 4-2-1897, meccanico 5 - -
Caiani Gaetano, Cassano (Mi) 30-11-1899, tessitore 2 5 -
Nicoli Albino, Milano 9-12-1895, tornitore 5 - -

Sentenza n. 38 del 20-4-1928 Pres. Saporiti – Rel. Buccafurri

Una copia dell’Unità passa di mano in mano finché giunge a un fascista che, l’8 agosto 1927, denuncia il fatto alla milizia di Alessandria. (Propaganda comunista).

Cervetti Carlo, S. Salvatore M. (Al) 6-10-1885, manovale 2 5 -

Sentenza n. 39 del 23-4-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

Nel giugno 1927 un impiegato fascista della “Carlo Erba” di Milano organizza una rete di spie che si procurano “prove” forzando gli armadi personali degli operai. (Associazione sovversiva, propaganda sovversiva).

Rainoldi Angelo, Bollate (M)i 2-7-1890, operaio 2 - -
Zanoni Pietro, S.Zenone (Mi) 18-8-1886, operaio 2 - -
Molteni Mario, Milano 25-6-1884, operaio 7 6 -

Sentenza n. 40 del 23-4-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

“Informazioni confidenziali” conducono all’arresto, nel luglio 1927 a Milano, di due amici che hanno in casa stampa antifascista. (Ricostituzione del PCI, propaganda sovversiva).

Gomiero Marcello, Padova 2-9-1898, prestinaio 4 - -
Quintavalle Gino, Parma 6-10-1901, lucidatore 1 - -

Sentenza n. 41 del 25-4-1928   Pres. Saporiti – Rel. Lanari

La polizia romana riesce a individuare, nell’ottobre 1927, il gruppo di operai della “Breda” che diffonde grande quantità di stampa antifascista. (Ricostituzione del PCI, propaganda sovversiva).

Vittorioso Fernando, Roma 23-1-1911, operaio
assolto
Stagnetti Libero, Roma 20-6-1910, tornitore 1 3 -
Scucchia Angelo, La Spezia 9-1-1909, stampatore 6 3 -

Sentenza n. 42 del 25-4-1928   Pres. Saporiti – Rel. Lanari

Un contadino di Oneglia (Imperia) arrestato nel luglio 1927 perché in passato aveva avuto contatti con alcuni antifascisti ora in carcere. (Associazione comunista, propaganda sovversiva).

Dell’Aglio Antonio, Francia 12-2-1905, contadino 7 6 -

Sentenza n. 43 del 28-4-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

La polizia di Taranto “ha sentore” di una riunione fissata al 20 giugno 1927 dal Partito comunista per la creazione di un “fronte unico operaio da opporre alle forze fasciste”. (Ricostituzione del PCI).

Voccoli Odoardo, Castellaneta (Ta) 3-3-1877, possidente 12 6 -
Foco Lorenzo,* Padova 10-2-1902, rappresentante res judicata
La Torre Giuseppe, Ginosa (Ta) 8-1-1903, meccanico 12 - -
Valeri Egidio, Taranto 8-11-1903, muratore 4 - -
Guarino Giuseppe, Taranto 10-8-1908, meccanico 5 - -
Romanazzi Antonio, Taranto 23-4-1909, tornitore
assolto
Carmignano Consiglio, Brasile 9-8-1906, meccanico 6 - -
Marinelli F.rancesco, Taranto 2-1-1907; manovale 4 2 -
Raffone Rodolfo, Taranto 3°-4-1907, cementista 4 - -
Nardelli Pietro, Leporano (Ta) 3-9-1903, terrazziere 4 - -
Voccoli Wservodol, Taranto 27-8-19°9, muratore 3 - -
De .Roma Angelo, Taranto 27-8- 1908, cameriere 6 - -
Viola Attilio, Taranto 8-4-1902, terrazziere 6 - -
Lazzaro Angelo, Taranto 13-4-1905, carpentiere 4 - -
Crocicchio Olimpio, Taranto 9-1-1908, carpentiere 3 4 -
Nardelli Francesco, Leporano (Ta) 1902, terrazziere 6 - -
D’Alconzo Francesco, Ginosa (Ta) 22-3-07, muratore 4 2 -
Manzo Francesco, Roccaforzata (Ta) 26-5-1888, agricoltore 2 - -
Schirano Maria, Roccaforzata (Ta) 10-6-1893, contadina 2 - -

*Vedi sentenza 7/28, con la quale il Foco è condannato, per le stesse imputazioni, a 14 anni.

Sentenza n. 44 del 4-5-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

Le risultanze del processo del 17 marzo 1928 (n. 10) servono per la condanna di un secondo gruppo di dirigenti comunisti di Sicilia, Calabria e Basilicata. Tutti gli imputati sono in carcere dall’autunno 1925. (Associazione comunista, propaganda sovversiva).

Gnudi Ennio 1, S. Giorgio (Bo) 18-1-1893, ferroviere – Latitante
stralc.
Zanni Ernesto, Avezzano (Aq) 11-4-1905, impiegato 10 - -
Weigert Oreste, Milano 2-12-1878, meccanico 5 - -
Troiano Ernesto, Genzano (Lucano) 1-6-1885, ingegnere 8 - -
Mancino Michele, Genzano (Lucano) 5-9-1895, contadino 8 - -
Lo Sardo Francesco,* Naso (Me) 22-5-1871, avvocato res judicata
Bendini Arturo 1, Brescia 17-4-1891, ex deputato
stralc.
Soraci Giuseppe, Messina 8-9-1890, ebanista 9 - -
Scionti Francesco, Cittanova (Rc) 14-10-1897, falegname 5 - -
Motta Giuseppe, Augusta (Sr) 4-8-1902, ragioniere 13 - -
Bonaccorso Giuseppe, Messina 16-3-1893, calzolaio 4 4 -
Musolino Eugenio, Gallico (Rc) 20-6-1893, avvocato 13 - -
Pianezza Giuseppe, Vigriole (Al) 2-4-1882, decoratore 15 - -
Scilipoti Giovanni, Reggio Calabria 10-3-1905, barbiere 6 - -

* Vedi sentenza 10/28 con Ia quale Lo Sardo è condannato, per le stesse imputazioni, a 8 anni

Sentenza n. 45 dell’8-5-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

La polizia riesce ad avere l’elenco di partecipanti a una riunione clandestina comunista tenutasi in Taranto il 26 ottobre 1926. (Associazione comunista).

Mellone Federico, Taranto 15-9-1892, sarto 10 - -
Mellone Francesco, Taranto 23-1-1904, sarto 5 - -
Galeandro Giovanni, Taranto 26-7-1894, carpentiere 6 - -
Fanigliulo Vincenzo, Taranto 1-1-1894, sarto 4 - -
Antonicelli Angelo, Massafra (Ta) 24-10-1883, contadino 8 - -
Sardella Vito, Taranto 8-10-1900, facchino 7 - -
Panico Cosimo, Massafra (Ta) 8-11-1867, contadino 6 - -
Chiarelli Vitantonio, Taranto 24-11-1889, contadino 6 - -
Antonacci Francesco, Mottola (Ta) 19-9-1883, contadino 6 - -
Orlando Emanuele, 10-6-1897, ferroviere 6 - -
De Carne Giuseppe, Taranto 1-11-1898, contadino 6 - -
Leone Alberto, Taranto 5-7-1891, barbiere 4 - -
Lenti Nicola, Taranto 20-.5-1897, pescatore 5 - -
Morelli Attilio, Taranto 7-1-1893, barbiere 5

Mignogna Nicola, Taranto 14-9-1899, marinaio
assolto
Gravina Antonio, Taranto 12-4-1906, facchino
assolto

Sentenza n. 46 dell’8-5-1928  Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Due comunisti milanesi arrestati nel luglio 1927 in seguito a perquisizioni domiciliari. (Ricostituzione del PCI, propaganda sovversiva).

Chiesa Luigi, Erba (Co) 13-7-1889, fabbro 4 - -
Torchio Alfredo, 26-5-1890, falegname 5 - -

Sentenza n. 47 del 14-5-1928  Pres. Saporiti – Rel. Lanari

La polizia di Alessandria, nel luglio 1927, cerca alla cieca le file della organizzazione comunista e trova stampa clandestina in casa degli imputati. (Ricostituzione del PCI).

Asinelli Pietro, Quargnento (Al) 12-4-1876, carrettiere 5 - -
Asinelli Carlo, Alessandria 18-1-1901, falegname
assolto

Sentenza n. 48 del 21-5-1928  Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Il Tribunale speciale istruisce il processo sulla base di sette denunce presentate contro il Viotto nel 1925 e nel 1926, relative ad altrettante infrazioni di decreti prefettizi che ordinavano lo scioglimento della Federazione socialista e della Camera del Lavoro (Propaganda sovversiva, riunioni clandestine).

Viotto Domenico, Vicentini 18-4-1886, impiegato 2 - -
Ghislandi Guglielmo, Breno (Bs) 15-8-1887, avvocato
assolto
Morino Pompeo, Edolo (Bs) 24-8-1889, avvocato
assolto
Nobili Mario, Malegno (Bs) 6-8-1887, avvocato
assolto
Ghetti Giuseppe, Terra del Sole (Fi) 23-3-1892, tranviere 1 1 15
Bianchi Zeffirino, Calino (Bs) 16-9-1897 1 6 -
Salvetti Luigi, Breno (Bs) 3-3-1893, impiegato
assolto

Sentenza n. 49 del 23-5-1928  Pres. Ciacci – Rel. Presti

Nel marzo 1927 vengono tratti in arresto metallurgici torinesi sospettati di far circolare i libri della disciolta Casa del popolo di Barriera Milano. (Associazione sovversiva, propaganda comunista).

Ferraris Arturo, Casale (Al) 22-7-1902, metallurgico
assolto
Gallenga Domenico, Foglizzo(To) 3-7-1903, meccanico
assolto
Vallotti Giacomo, Torino 13-11-1906, meccanico
assolto
Aragno Giovanni, Torino 10-6-1906, meccanico,
assolto

Sentenza n. 50 del 23-5-1928  Pres. Ciacci – Rel. Presti

Una provocazione ordita nel giugno 1927 contro il Fiamenghi cade nel nulla, ma il suo nome figura in una lista di comunisti milanesi precedentemente sequestrata e viene condannato. (Associazione comunista, cospirazione, propaganda sovversiva).

Fiamenghi Ettore, Pizzighettone (Cr) 15-9-1889, ragioniere 5 - -

Sentenza n. 51 del 25-5-1928 Pres. Cristini – Rel. Lanari

La polizia genovese individua, nel marzo 1927, un gruppo di diffusori di stampa comunista. (Associazione comunista, cospirazione, propaganda sovversiva).

Puglisi Antonio, Novara S. (Mc) 9-5-1903, falegname 4 6 -
Giuliani Aldo, Genova 29-8-1906, carpentiere 3 9 -
Ferrari Giuseppe, Campoligure (Ge) 6-7-1900, chiodaio
assolto
Benotti Erminia, Cento (Fe) 27-10-1882, casalinga
assolto
Borgatti Enrica, Cento (Fe), casalinga
assolto
Benzi Pietro*, Rivarolo (Ge), fabbro 7 6 -

* Condannato in contumacia.

Sentenza n. 52 del 26-5-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Una “informazione confidenziale” permette alla polizia milanese l’arresto di comunisti, anarchici e repubblicani riunitisi l’11 marzo 1927 per la ricostituzione della CGdL. (Associazione sovversiva, cospirazione).

Bellaveduta Vito, Andria (Ba) 15-2-1897 10 - -
Benci Osvaldo, Castellina (Fi) 27-7-1903 20 - -
Papini Giuseppe, Treglio (Ch) 10-3-1881 10 - -
Gervasio Giuseppe, Monteverde (Av) 21-1-1907 2 6 -
Modugno Nicola, Andria (Ba) 2-9-1895 15 - -
Farina Giovanni, Cigognola (Pv) 23-10-1892 10 - -
Galassi Anselmo, Imola (Bo) 18-9-1896 5 - -

Sentenza n. 53 del 26-5-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Due militi fascisti di Milano si vendicano di un camerata denunciandolo come pericoloso sovversivo. (Propaganda sovversiva, oltraggio alla MVSN).

Gnoccolini Amedeo, Urbino 12-11-1891venditore ambulante
assolto

Sentenza n. 54 del 4-6-1928   Pres. Saporiti – Rel. Buccafurri

È il celebre “processone” ai membri del Comitato centrale del Partito comunista d’Italia. (Creazione di esercito rivoluzionario, cospirazione, propaganda, istigazione di militari alla disobbedienza, istigazione alla lotta armata contro le classi borghesi e il PNF, oltraggio, vilipendio ecc.). Dopo una lunga e laboriosa istruttoria, il processo giunse ai dibattimento alla fine di maggio. Pubblico accusatore fu il dott. Isgrò, distintosi ai TS per il suo zelo violento. In questo processo divenne famosa una sua frase: “Bisogna impedire al cervello di Gramsci di funzionare per venti anni…”. Nel corso dell’istruttoria furono stralciati dal processo, perché ammalaci, Fabrizio Maffi e Isidoro Azzario, c, perché latitanti, Arturo Bendini (Torino), Francesco Buffoni (Gallarate), Giovanni Germanetto (Cuneo), Ruggero Grieco (Foggia), Ennio Gnudi (Bologna), Camilla Ravera alias “Micheli” (Torino), Paolo Ravazzoli (Milano), Palmiro Togliatti (Genova). Un altro imputato, Guglielmo Jonna di Ancona, fu liberato durante l’istruttoria. Di lui il volume Tre anni sul fronte de1 lavoro cospirativo (Parigi 1930. p. 24) dice: ” …Ex capostazione di Falconara, noto anche come Taddeo e Volpi, si è rivelato. nel corso del 1927, un agente provocatore al servizio della Direzione generale di PS. Non era membro della “centrale”, era solo stato incaricato di lavorare per il Soccorso rosso. La polizia gli offrì la libertà in cambio della delazione e lo Jonna accettò l’infame mercato”. Cfr. anche Dornenico Zucàro – Il processone, Editori Riuniti -Roma 1961.

Alfani Luigi, Agnone (Cb) 10-5-1866, avvocato
assolto
Borin Igino, Masi (Pd) 8-12-1890, pubblicista 17 4 5
Bibolotti Aladino, Massa 22-2-1891, impiegato 18 4 5
Capurro Ernesto, Sori (Ge) 1-7-1904, meccanico
assolto
Flecchia Vittorio, Magnano (Vi) 18-4-1890, decoratore 15 4 5
Fabbrucci Virgilio, Livorno 4-11-1902, fuochista 5 10 15
Ferrari Enrico, Modena 27-5-1897, tipografo 15 4 15
Ferragni Rosolino, Cremona 4-11-1896, avvocato 16 4 5
Gramsci Antonio, Ales (Ca) 22-1-1891, pubblicista 20 4 5
Gidoni Bonaventura, Trecenta (Ro) 11-7-1900, impiegato 15 4 5
Marchioro Domenico, Torrebelvicino (Vi) 11-11-1888, operaio 17 4 5
Michelotti Andrea, Torino 3-3-1907, studente
assolto
Nicola Giovanni, Caravaggio (Bg) 1-8-1896, impiegato 15 4 5
Pusterla Anita, Corno 6-4-1903, impiegata 9 8 20
Roveda Giovanni, Mortara (Pv) 4-6-1894, impiegato 20 4 5
Riboldi Ezio, Vimercate (Mi) 28-8-1878, avvocato 17 4 5
Scali Ilio, Livorno 20-6-1903, operaio
assolto
Stefanini Giacomo, Palmanova (Ud) 7-5-1903, fabbro 15 4 5
Scoccimarro Mauro, Udine 30-10-1895, dott. in economia 20 4 5
Tettamanti Battista, Corno 21-11-1879, impiegato 15 4 5
Terracini Umberto, Genova 27-7-1895, avvocato 22 9 5
Zamboni Orfeo, Baricella (Ho) 8-3-1893, impiegato 15 4 5

Sentenza n. 55 del 6-6-1928  Pres. Ciacci – Rel. Lanari

Arrestati il 1° Maggio 1927 a Torino per aver celebrato la festa del lavoro in una trattoria. (Cospirazione, propaganda sovversiva).

Trippi Manlio, Arezzo 22-12-1900, meccanico 5 - -
Guglielmini Marx, Copparo (Fe) 22-11-1904, meccanico 4 - -
Novarese Giorgio, Torino 4-7-1907, muratore 1 6 -
Massola Umberto, Pinerolo (To) 30-9-1904, impiegato
assolto
Allione Luigi, Torino 24-7-1906, tornitore
assolto

Sentenza n. 56 del 6-6-1928 Pres. Ciacci – Rel. Lanari

L ‘affissione di numerosi manifesti in Ceglie Messapica, la notte tra il 2 e il 3 maggio 1927, porta all’arresto di un gruppo di comunisti. (Associazione comunista e propaganda sovversiva).

Lodedo Giuseppe, Grottaglie (Ta) 18-6-1897 4 - -
Spina Rocco, Ceglie M. (Br) 5-10-1880, contadino 5 - -
Chirulli Leonardo, Ceglie M. (Br) 14-5-1905, calzolaio 2 - -
Gioia Domenico, Ceglie M. (Br) 23-4-1903, calzolaio
assolto
Putignano Giovanni, Ceglie M. (Br) 21-4-1906, calzolaio 2 - -

Sentenza n. 57 dell’8-6-1928  Pres. Ciacci – Rel. Lanari

La scoperta di un elenco nel corso di una perquisizione porta, nel giugno 1927, all’arresto di comunisti delle province di Milano e Varese. (Cospirazione, propaganda comunista).

Radice Angelo, Milano 23-7-1895, commerciante 6 2 -
Oggioni Faustino, Varese 9-3-1904, pellettiere 5 - -
Braga Edoardo, Bizzozzero (Va) 13-10-1900, calzolaio 5 - -
Galmarini Umberto, Varese 1-5-1895, valigiaio 2 - -
Broggini Paolo, Varese 9-10-1903, falegname 3 10 -
Suzzani Luigi, Varese 8-9-1903, calzolaio 6 2 -
Bonfanti Enrico, Varese 24-1-1901, verniciatore 5 - -
Canisio Pasquale, Mal nate (Va) 18-9-1905, impiegato
assolto
Casoli Angelo, Averio (Va) 20-9-1897, calzolaio
assolto
Radice Giuseppe, Milano 9-3-1892, idraulico
assolto
Savelli Carlo, Orzimesi 19-2-1889, meccanico
assolto
Villa Federico, Monza (Mi) 20-2-1882, meccanico
assolto
Bitossi Renato, Firenze 1-4-1899, meccanico 8 7 -
Maroni Giovanni, Varese 6-3-1902, pellettiere 3 10 -
Gaggini Antonio, Varese 5-3-1888, falegname 5 - -
Antognazza Gustavo, Induno (Va) 23-9-1902, valigiaio 6 8 -
Ossola Giuseppe, Lissago (Va) 12-10-1901, verniciatore 5 - -
Fornai Angelo, Montopoli (Pi) 5-7-1901, calzolaio 3 4 -

Sentenza n. 58 dell’11-6-1928 Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Il 5 giugno 1927 i carabinieri di Brisighella arrestano nove comunisti, accusati di aver ricostituito le sezioni di Strada Casale, S. Cassiano, S. Martino, Marradi e Fognano, in provincia di Ravenna. (Ricostituzione del PCI, cospirazione, propaganda sovversiva).

Giraldi Pietro, Brisighella (Ra) 24-1-1903, bracciante 2 6 -
Carolli Paolo, Brisighella (Ra) 11-7-I887 calzolaio 2 - -
Benini Alberto, Brisighella (Ra) 17-3-1898, contadino
assolto -
Rivola Dante, Brisighella (Ra) 1-6-1900, calzolaio
assolto
Gentilini Emilio, Marradi (Fi) 11-8-1903, contadino 1 6 -
Montuschi Mario*, Brisighella (Ra) 17-9-1902, assicuratore - - -
Montevecchi Ermenegildo, Brisighella (Ra) 11-12-1900, falegname 2 - -
Donegaglia Paolo, Brisighella (Ra) 6-11-1894, cantoniere
assolto
Ceroni Angelo, Faenza (Ra) 2-10-1896, rappresentante
assolto

* Deceduto in carcere durante l’istruttoria.

Sentenza n. 59 dell’11-6-1928  Pres. Ciacci – Rel. Buccafurri

Il Venini, incaricato di riorganizzare il PCI a Sondrio, viene arrestato a Milano nel maggio 1927. La polizia arresta quanti con lui hanno avuto contatti. (Ricostituzione del PCI, cospirazione, propaganda sovversiva).

Venini Giuseppe, Sondrio 5-6-1891, tipografo 5 2 -
Pedrazzoli Giuseppe, Sondrio 19-3-1894, muratore 3 - -
Colombera Ferdinando, Sondrio 2-12-1898, muratore 3 - -
Pirola Enrico, Villa Dalme (Bg) 6-1-1877, falegname 3 - -
Levi Emilio, Chiavenna (So) 29-5-1879, tipografo 3 - -

Sentenza n. 60 del 13-6-1928 Pres. Ciacci – Rel. Presti

Il Tribunale non riesce a sostenere, per assoluta mancanza di prove, l’accusa di appartenenza al Comitato direttivo del PCI di Venezia. (Associazione comunista).

Bedussi Luigi, Venezia 26-4-19c3, impiegato
assolto
Pavanello Ruggero, Venezia 28-8-1889, meccanico
assolto
Baldisseri Enrico, Benevento 16-7-1903, rappresentante
assolto

Sentenza n. 61 del 13-6-1928  Pres. Ciacci – Rel. Presti

Una lettera scritta dal confinato Bandini al Bussi, nell’agosto 1927, mette la polizia sulle tracce di un’organizzazione che svolgeva propaganda antifascista tra i soldati in provincia di Udine. (Associazione comunista).

Vanini Marino, Udine 9-4-1907, falegname 6 - 3
Buzzi Mario, Udine 5-10-1906, meccanico 10 - -
Assaloni Altieri, Feletto U. (Ud) 20-2-1907, ramaio 8 4 -
Mattiuzzo Amedeo, Spresiano (Ud) 3-11-1906, bracciante 7 6 -
Fattori Quinto, Udine 13-2-1906, fabbro 7 6 -
Biondini Ezio, Udine 26-12-1907, meccanico 3 - -

Sentenza n. 63 de118-6-1928  Pres. Cristini – Rel. Buccafurri

A Pino Torinese, il 26 giugno 1927, i carabinieri arrestano otto comunisti in seguito alla intensificata attività di propaganda. (Associazione comunista, cospirazione, propaganda sovversiva, offese al “duce”).

Grosso Alberto, Pino (To) 15-3-1903, studente 7 - -
Delbosco Tommaso, Pino (To) 11-4-1877, sarto 6 - -
Ghivarello Vittorio, Pino (To) 29-1-1900, contadino 2 - -
Volpatto Giovanni, Torino 4-9-1886, muratore 1 - -
Volpatto Michele, Pino (To) 24-1-1889, carrettiere 1 - -
Rubatto Gaetano, Pino (To) 24-2-1902, meccanico
assolto
Gariglio G. Battista, Pino (To) 31-10-1902, manovale
assolto
Casella Carlo, Pino (To) 12-10-1891, contadino
assolto

Sentenza n. 64 del 18-6-1928  Pres. Cristini – Rel. Buccafurri

I carabinieri fermano e perquisiscono, il 26 giugno 1927, tutti gli avventori di un bar genovese. Ne trattengono e denunciano tre. (Associazione sovversiva, cospirazione, istigazione alla guerra civile).

Bazzanini Ermes, Migliarino (Fe) 16-9-1894, muratore 2 - -
Schepis Salvatore, Castigliola (Ct) 6-9-1886, sarto 2 - -
De Giovanni Oreste, Genova 19-9-1896, falegname
assolto

Sentenza n. 65 del 22-6-1928 Pres. Cristini – Rel. Lanari

Una “informazione confidenziale” permette l’arresto dei primi sette imputati, nell’aprile 1927. Con ciò la Questura di Roma ritiene di aver decapitato l’organizzazione comunista della capitale. Ma l’attività continua e nell’agosto-settembre, grazie ad altre “informazioni”, si ha l’arresto di altri due gruppi. (Associazione comunista, cospirazione, propaganda sovversiva).

Fiaschetti Antonio, Morolo (Fr) 20-11-1897, impiegato 2 - -
Equitani Augusto, Bolsena (Vt) 15-9-1998, falegname 2 - -
Celli Riccardo, Roma 6-1-1891, falegname 2 - -
Schreider Valentino, Napoli 23-5-1903, studente 5 - -
Bona Attilio, Attigliano (Vt) 25-1-1900, verniciatore 3 - -
Turchi Giulio, Galluzzo (Fi) 4-2-1902, meccanico 21 - -
Carsano Giovanni, Balzola (Al) 16-9-1891, meccanico 21 - -
Mori Carlo, Roma 2-3-1893, giornalaio 2 - -
Cesari Carlo, Roma 15-2-1893
assolto
De Caroli Attilio, Roma 15-12-1887, fabbro 2 - -
Moretti Olimpio, S. Vito (Tr) II-8-1896 9 - -
Bonventi Giovanni, Melara (Ro) 29-9-1900 21 - -
Silvani Ermenegildo, Lodi (Mi) 1-12-1895 21 6 -
Raffaelli Francesco, Arezzo 20-2-1899, tipografo 21 3 15
Kodré Carlo, Trieste 15-8-1900 21 6 -
Clementi Umberto, Roma 3-10-1904, pittore 9 - -
Rossi Roberto, Figline V. (Fi) 21-5-1901
assolto
Selloni Numitore, Roma 16-1-1887
assolto
Lombardi Ezio, Lorano (Gr) t9-9-1903
assolto
Raffaelli Assunta, Arezzo 17-9-1906, casalinga
assolta

Sentenza n. 66 del 27-6-1928 Pres. Saporiti – Rel. Buccafurri

I documenti sequestrati a due “corrieri” del PCI, arrestati a Pisa da funzionari della Questura di Bologna, servono per istruire il processo*. Il dispositivo della sentenza è pressoché identico a quello della sentenza n. 54 del 1928, a carico del CC del Partito comunista. (Creazione di esercito rivoluzionario, cospirazione, propaganda, istigazione di militari alla disobbedienza, istigazione alla lotta armata contro le classi borghesi e il PNF, ecc.).

Oberti Antonio, Torino 28-3-1893, falegname 9 10 12
Marchioro Isidoro, Torrebelvicino (Vi) 26-10-1889, tessitore 9 10 12
Fabbri Alberto, Bologna 29-5-1898, meccanico 9 10 12
Lisa Athos, Pisa 9-4-1890, ferroviere 9 10 12
Negri Elio, Fola 2-11-1888, impiegato 7 8 22
Gasparini Leopoldo, Gradisca (Go) 21-1-1894, impiegato 7 8 22
Brustolon Arturo, Venezia 28-9-1894, intagliatore 7 10 22
Schiavon Giuseppe, Padova 23-2-1896, falegname 7 8 22
Mincuzzi Michele, Bari 13-4-1885, sarto
assolto
Petronio Bortolo, Pirano (Ts) 2-11-1897, cameriere 4 11 6
Papi Ferdinando, Marsiglia 6-2-1897, stagnino
assolto
Tordolo Orselli, Torino 18-1-1892, pittore 6 5 12

* Stralciati in istruttoria, perché latitanti, Giuseppe Dozza {Bologna), Mario Montagnana (Torino), Bruno Tosin (Vicenza). Prosciolti in istruttoria Bernardo Fienga (Napoli) e Gaetano Falcipieri (Vicenza).

 
Engles Profili 2010 - Pubblicazione a cura di Lykonos